User Tools

Site Tools


Sidebar

No ai soldati italiani all'estero

Indice

Eventi

Energia

Rigacci.Org usa energia elettrica da fonti rinnovabili, grazie al gruppo di acquisto Merci Dolci.

Merci Dolci - Energia Rinnovabile

Software libero!

Petizione contro i brevetti software

Faunalia: Soluzioni GIS professionali

Debian

www.gnu.org www.kernel.org

doc:appunti:hardware:asus_at5nm10-i

Sistema Mini-ITX Asus AT5NM10-I

Scheda madre Asus AT5NM10-I

CPU Intel Atom D510 @ 1.66GHz
RAM 2 Gb
Video Intel Corporation N10

Case Linkworld Mini ITX 2221

Linkworld Mini-ITX 2221 Mini-ITX 2221 Power Supply 65 W

Il case Linkworld Mini ITX 2221 è esteticamente gradevole e l'ingombro è ridotto. Questo è un vantaggio, ma comporta qualche difficoltà a sistemare tutte le componenti e i cablaggi nel case.

Purtroppo la lamiera è un po' troppo sottile: il peso del solo case è di 2.1 kg. Questo si traduce in una sensazione di scarsa solidità, inoltre è facile che l'hard disk o la ventola inneschino vibrazioni fastidiose del case.

Un altro problema riscontrato è un elevato rumore elettrico, che si traduce in ronzii nell'uscita audio e tremolii dell'immagine video. Potrebbe trattarsi di un difetto della scheda madre oppure di una scarsa qualità dell'alimentazione.

Connettori frontali 2 x USB, Audio(AC97+HD), lettore di SD/MMC e Memory Stick PRO
Dimensioni 200 x 68 x 284 mm
Alloggio dischi 1 esterno 5.25“ slim, 1 interno 2.5”
Ventola 60x60x12 mm laterale
Scheda madre Mini-ITX 170 x 170 mm

Temperatura e consumi

Montaggio Hard Disk 3.5"

La ventola originale da 6 cm (non tachimetrica) è stata rimossa per diminuire il rumore.

Il case prevede l'alloggiamento di un hard disk da 2.5“ e un lettore CD slim. Per installare l'hard disk da 3.5” (Western Digital WD2502ABYS-18B7A0 da 250 Gb) è stato necessario rimuovere il telaietto interno e fissare l'hard disk direttamente sotto il coperchio del case. Per il fissaggio si sono praticati 4 fori, utilizzando quindi viti e fascette.

Queste sono le temperature raggiunte dal sistema, senza alcuna ventola e in condizioni ambientali diverse:

Senza ventola
Temp. ambiente 16 C° 22 C°
CPU 54 C° 65 C°
Motherboard 39 C° 46 C°
Hard disk 45 C° 52 C°

Il consumo è veramente ridotto, al limite della soglia rilevabile dal Power Meter UPM PM300. In condizioni normali il valore riportato oscilla tra 1 e 4 Watt, anche a fronte di intensa attività disco. Sporadiche punte oltre i 30 Watt si notano durante un utilizzo intensivo della CPU. Dopo 8 ore di utilizzo normale da ufficio il Power Meter aveva conteggiato un consumo di 0.04 kW/h.

Zalman FanMate 2 Causa l'estate torrida, la temperatura del sistema era decisamente troppo elevata (CPU oltre i 75 C°), pertanto si è deciso di installare una ventola da 6 cm tachimetrica in sostituzione dell'originale. Per contenere il rumore è stato installato anche un regolatore di velocità Zalman FanMate 2

Si tratta di un semplice regolatore con reostato da collegare in serie tra scheda madre e ventola. Diminuendo la tensione dai 12 V originali ad un valore compreso tra 5 e 11 V, è possibile ridurre il regime di rotazione. Bisogna fare attenzione a non ridurre troppo la tensione perché la corrente di spunto necessaria ad iniziare la rotazione è superiore a quella necessaria a mantenere il moto. Nel caso specifico un regime di 1000 rpm sarebbe stato sufficiente a mantenre una temperatura corretta, ma si rischiava che all'accensione la ventola non ricevesse abbastanza spunto per iniziare a ruotare. Pertanto si è regolato il FanMate in modo da ottenere un regime di circa 2000 rpm.

Con ventola, in mobile porta TV/HiFi
Temp. ambiente 23 C°
FAN 2463 RPM
CPU 42 C°
Motherboard 39 C°
Hard disk 47 C°

X.org

All'avvio di X.org vengono rilevati due monitor: VGA1 (connettore esterno) e LVDS1 (connettore interno, non collegato), pertanto viene selezionata una modalità video non ottimale 1024×768. È necessario disabilitare il display LVDS1, creando un file /etc/X11/xorg.conf con queste sole righe:

Section "Monitor"
        Identifier      "LVDS1"
        Option          "Ignore" "true"
EndSection

Aggiornamento BIOS

L'aggiornamento avviene da BIOS (senza dover avviare il sistema operativo) caricando l'aggiornamento BIOS da memory stick USB. La memoria USB deve avere una sola partizione formattata FAT.

Ci sono stati dei problemi a leggere la pennetta dalle porte USB anteriori, è stato necessario utilizzare una delle porte USB posteriori. Inoltre il primo tentativo è fallito per un errore durante la cancellazione (erasing) della memoria flash. Il secondo tentativo dopo un reboot ha avuto successo.

Download

doc/appunti/hardware/asus_at5nm10-i.txt · Last modified: 2015/03/21 15:14 by niccolo