User Tools

Site Tools


Sidebar

No ai soldati italiani all'estero

Indice

Eventi

Energia

Rigacci.Org usa energia elettrica da fonti rinnovabili, grazie al gruppo di acquisto Merci Dolci.

Merci Dolci - Energia Rinnovabile

Software libero!

Petizione contro i brevetti software

Faunalia: Soluzioni GIS professionali

Debian

www.gnu.org www.kernel.org

doc:appunti:linux:sa:dnsmasq

dnsmasq

Si tratta di un DNS server forwarder e DHCP server.

Il funzionamento congiunto di resolvconf e dnsmasq segue questa sequenza durante il boot:

  1. /etc/rcS.d/S38resolvconf
    Sostituisce /etc/resolv.conf con il link /etc/resolvconf/run/resolv.conf.
  2. /etc/rcS.d/S40networking
    Lo script /etc/network/if-up.d/000resolvconf, se trova la direttiva dns-nameservers in una istanza di interfaccia di /etc/network/interfaces, aggiunge le relative informazioni DNS a /etc/resolvconf/run/resolv.conf.
  3. /etc/rc2.d/S15dnsmasq
    Se resolvconf è installato, viene registrato 127.0.0.1 come server DNS, associato all'interfaccia lo.
    Lo script /etc/resolvconf/update.d/dnsmasq scrive tutti i DNS registrati presso resolvconf in /var/run/dnsmasq/resolv.conf, ad eccezione di 127.0.0.1 associato a lo. Il demone dnsmasq userà questi come forwarders.
    Il demone resolvconf, trovando registrato il nameserver 127.0.0.1, non aggiungerà altri nameserver in resolv.conf.

Configurazione

In pratica quindi basta dichiarare i DNS forwarders con la direttiva dns-nameservers nell'opportuna istanza di /etc/network/interfaces, al termine del boot tutto dovrebbe essere configurato automaticamente:

  1. dnsmasq utilizza come forwarders i DNS dichiarati in /etc/network/interfaces, che sono stati copiati in /var/run/dnsmasq/resolv.conf.
  2. resolvconf imposta il solo nameserver 127.0.0.1 in /etc/resolv.conf.

In caso di nuove registrazioni presso resolvconf di altri server DNS (ad esempio quando viene attivata una connessione PPP), il file /var/run/dnsmasq/resolv.conf viene aggiornato opportunamente, in modo che dnsmasq utilizzi gli opportuni forwarders.

Se si vuole che il DHCP server setti anche la direttiva search nel resolv.conf dei client, bisogna che il server abbia il nome di dominio corretto (si verifica con hostname -f, se è il caso si corregge in /etc/hosts), quindi in /etc/default/dnsmasq si decommenta:

DOMAIN_SUFFIX=`dnsdomainname`
doc/appunti/linux/sa/dnsmasq.txt · Last modified: 2011/09/25 00:53 by niccolo