User Tools

Site Tools


Sidebar

No ai soldati italiani all'estero

Indice

Eventi

Energia

Rigacci.Org usa energia elettrica da fonti rinnovabili, grazie al gruppo di acquisto Merci Dolci.

Merci Dolci - Energia Rinnovabile

Software libero!

Petizione contro i brevetti software

Faunalia: Soluzioni GIS professionali

Debian

www.gnu.org www.kernel.org

Altre libertà

MoVimento 5 Stelle Campi Bisenzio

attualita:liberta_digitale:20101201_vendola_supercazzola

Vendola e la supercazzola sul Software Libero

vendola_supercazzola.jpg Nichi Vendoala, Presidente della Giunta Regionale della Puglia, ha firmato un protocollo d'intesa con Microsoft per promuovere l’innovazione e l’eccellenza nell’ideazione, sviluppo e utilizzo delle tecnologie e soluzioni informatiche all’interno della Regione.

Questo ovviamente ha suscitato le reazioni negative delle associazioni che sostengono il Software Libero, Assoli e Partito Pirata in testa.

Vendola ha risposto in due occasioni, sul suo blog e sul sito del Partito Pirata. In tutti e due i casi mi pare di leggere una supercazzola alla Conte Mascetti, un gran minestrone dove si mescola il Software Libero con la fibra ottica.

Purtroppo il blog di Vendola non è aperto ai commenti, mi vedo costretto a mettere qui le mie considerazioni.

Caro Nichi, non ti hanno spiegato bene cos'è il software libero

Parli come se ti avessero convinto che esista una contrapposizione tra mercato (capitalistico) e Software Libero.

La conseguenza (sbagliata) è che stiamo confrontando due modelli di business, di cui uno - quello del Software Libero - magari è più sostenibile e più etico, ma pur sempre business. Inoltre il modello open e romantico ti convince poco perché comunque ha dietro grandi multinazionali (Sun, IBM, ecc).

Il software libero HA un modello di business, È sul mercato, È un prodotto commerciale e commerciabile, ma non è quello che ci interessa. Ci interessa invece la libertà concessa (o sottratta) che l'uso di un prodotto comporta. Quello che interessa è la differenza tra una LICENZA LIBERA ed una LICENZA PROPRIETARIA.

Non mi interessa il modello di business che sta dietro ad OpenOffice, mi interessa sapere che mia figlia imparerà ad usarlo in una scuola e poi sarà libera di usarlo tutte le volte che vuole, sarà libera di modificarlo, di darne una copia ai suoi amici. Sarà anche libera di smettere di usarlo quando vorrà.

Non mi interessa sapere il modello di business che sta dietro a Microsoft Office, mi interessa sapere che se mia figlia imparerà ad usarlo in una scuola poi non sarà libera di farne una copia per casa, non potrà scoprire come funziona, non potrà adattarlo alle proprie esigenze, avrà difficoltà a scambiare documenti con altre persone, avrà difficoltà a smettere di usarlo.

Quindi non è un problema di business, non è un problema tecnologico, non è un problema di monopolio. È solo un problema di libertà.

Questa scelta di libertà è possibile farla adesso, è da pazzi non farla o rimandarla. Poi dopo parleremo anche di modelli di business più o meno etici, di monopolio, di abuso di posizioni dominanti. Ma vedrai che se in partenza facciamo una scelta di libertà ci troveremo la strada spianata.

attualita/liberta_digitale/20101201_vendola_supercazzola.txt · Last modified: 2010/12/01 12:50 by niccolo